MAKE UP - BELLEZZA - WELLNESS, Senza categoria

QUANTO PROFUMO METTERE?

Per farlo durare vivacemente tutto il giorno. Per avere un tocco sempre fresco, ma con una scia morbida. Per scoprirne la fragranza persistente sulla pelle.  Mini guida alla quantità (e all’intensità) giusta in base agli obiettivi!

 

profumo

 

Indossare una fragranza è un modo meraviglioso per esprimere la propria personalità! Del resto, la scelta non è mai casuale, ma è spesso frutto di una ricerca che richiede tempo, attenzione alle novità sul mercato e anche una buona dose di autoanalisi del gusto.
C’è chi ama fare di un profumo il proprio tratto distintivo, un “marchio” di riconoscimento inconfondibile anche a distanza. Chi invece lo preferisce tenace ed evocativo purché leggero. E c’è ancora chi vuole che la propria pelle “assorba” l’intensità di un profumo e la trasmetta soprattutto a una distanza molto ravvicinata.

Di fronte a obiettivi diversi, la domanda è una sola: quanto profumo mettere? Esiste una quantità ideale di applicazione per far sì che resista per un intero giorno? E se si vuole evitare che risulti, al tempo stesso, troppo intenso? È possibile, poi, far sì che una fragranza si avverta soltanto quando si ha un contatto molto ravvicinato con la pelle?

In verità, non si può parlare di una vera e propria “dose ideale di profumo” perché a giocare un ruolo chiave, in questo senso, sono fattori diversi: il mix di ingredienti nel bouquet, i punti del corpo in cui si sceglie di applicare un profumo, il livello di intensità della fragranza scelta in origine.

OBIETTIVO: far durare intensamente un profumo per tutto il giorno
È risaputo: per un effetto a lunga durata l’ideale è spruzzare un paio di dosi di profumo in zone del corpo specifiche: dietro ai lobi delle orecchie, all’interno dei gomiti, sul retro delle ginocchia e attorno all’ombelico. Succede perché il calore sprigionato naturalmente in queste zone del corpo più nascoste “scalda” e potenzia la fragranza.
In particolare, per amplificare l’effetto, si può scegliere di spruzzare un po’ di fragranza anche sulla parte superiore delle orecchie, dove la pelle tende a seccarsi di meno. E non sottovalutate i capelli! Le fragranze si “agganciano” infatti alle fibre capillari, ragion per cui le ciocche aiutano a mantenere bene l’effetto long lasting. Per  evitare però che l’alcol presente nel profumo disidrati i capelli, è meglio vaporizzarlo sopra un pettine o una spazzola prima di passarli sulla chioma.

Se però ci si mette il profumo tutti i giorni, c’è il rischio che l’olfatto si sia un po’ assuefatto alla fragranza, ragion per cui si potrebbe incorrere nella tentazione di spruzzarne più del dovuto! Se la scelta ricade su di una Eau de Parfum, (la cui concentrazione di bouquet è di norma maggiore), un suggerimento per non esagerare con la quantità e al tempo stesso avere la certezza di mantenerlo costante per molte ore, è di spruzzarla un paio di volte nei punti chiave menzionati, aspettare cinque minuti e poi tamponare lievemente le parti con una salvietta di cotone.

OBIETTIVO: mantenere un tocco di sensuale freschezza con una scia costante, ma discreta
Se si desidera mantenere un’aura fresca e sensuale, ma con elegante discrezione, l’ideale è optare per un’Eau de Toilette, caratterizzata da una concentrazione di profumo più delicata. Oggi, per molti profumi in commercio è possibile trovare differenti versioni (sia a livello di intensità, sia – talvolta – a livello di formula), in modo da andare incontro alle esigenze di ogni donna o per essere scelti e usati alternativamente a seconda dei gusti.
Per applicarla scegli due punti specifici, come décolleté e collo e spruzza il profumo tenendo la boccetta a una distanza di circa 20 centimetri. In alternativa, per un effetto più light, applicalo nella parte bassa del corpo, come una spruzzata dietro le ginocchia. Il profumo non salirà subito al naso, ma si manterrà fresco e discreto, assumendo un ruolo “attrattivo” più inconscio.

OBIETTIVO: scoprire una fragranza in armonia con la tua pelle nell’intimità
Se l’obiettivo è quello di avere una pelle sensuale e profumata in maniera persistente, soprattutto durante un contatto ravvicinato, un consiglio è puntare sulle essenze di profumo. Sono concentrazioni pure di fragranze e poche gocce applicate nei punti chiave (dietro le orecchie, sul décolleté, attorno all’ombelico, sui polsi, dietro le ginocchia) sono sufficienti per garantire un effetto intenso sulla pelle e sorprendentemente duraturo.

 

FONTE: testo e foto www.glamour.it

 

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: