Senza categoria

PARLIAMO DI … Galateo

bon-ton-1

LA FORCHETTA

forchetta

Nel galateo occidentale un posto d’eccezione è riservato alla vecchia e amata forchetta. La sua storia risale all’epoca romana, quando il pugnale per infilzare venne ingentilito e reso più comodo con l’inserimento di più denti o meglio rebbi.

La forchetta si afferma nelle eleganti corsi di Bisanzio nell’alto medievo. Al contrario di quando comunemente si pensa, la forchetta venne utilizzata principalmente da borghesi e mercati principalmente a Pisa, Firenze e Venezia, nelle corti aristocratiche l’etichetta in vigore imponeva ancora di raccogliere il cibo con tre dita e portarlo alla bocca. Anche in questo caso, come nel caffè, la chiesa bollo l’attrezzo come demoniaco, la storia vuole che intorno all’anno 1000 una principessa bizantina in sposa a un doge veneziano, utilizzò la forchetta a tavola facendo inferocire il clero che lo giudicò diabolico, femmineo e scandaloso. Solo nel cinquecento si affermò l’uso della forchetta e divenne di uso comune nel settecento, la sua fortuna è strettamente legata alla pasta e soprattutto agli spaghetti.

Le tipologie di forchette sono almeno una decina, il galateo spesso vi aiuta a distinguerle, in una tavola apparecchiata correttamente dovete sempre utilizzare per prime quelle all’esterno.

Entriamo nel vivo con alcuni consigli sull’uso della forchetta.

  • Innanzitutto ricordate sempre che la forchetta non è un attrezzo da giardino quindi utilizzala cortesemente.
  • La forchetta può essere tenuta sia con la mano sinistra, sia con la mano destra ma mai cambiare mano mentre state consumando lo stesso piatto.
  • Generalmente quando viene usata con la mano sinistra i rebbi vanno sempre rivolti verso il basso perché è utilizzata solamente per fermare qualcosa che stiamo tagliando, quando si utilizza con la mano destra i rebbi vanno in alto perché la forchetta, non essendo una fiocina, raccoglie ma non infilza.

In conclusione ricordo che mai i manici delle posate devono poggiare sul tavolo: se volete fare una piccola pausa incrociatele nel piatto.

Ricordate che la forchetta 

  • Va sempre a sinistra del piatto.
  • Punte rivolte verso l’alto.
  • Fondo del manico allineato al bordo del tavolo.

Le forchette hanno forme differenti a seconda della loro funzione. Vediamo quali sono le più diffuse.

    • forchetta da antipasto: con tre rebbi piatti e larghi per potere sia raccogliere sia infilare;
    • forchetta grande, a tre o quattro rebbi in genere incurvati per non ferire le labbra. Quelle da carne, tuttavia, possono avere i rebbi dritti, migliori per infilzare. La forchetta a quattro rebbi è un’invenzione italiana, ideale per raccogliere gli spaghetti; fuori dell’Italia sono più comuni le forchette con tre rebbi;
    • forchetta da pesce: con tre rebbi piatti e corti e quello centrale leggermente più piccolo;
    • forchetta da dessert: anche questa ha tre rebbi ed è un po’ più piccola di quella da antipasto; la si può usare anche i formaggi, la frutta e i cocktail di crostacei; a volte in queste forchette il rebbio interno è allargato e un po’ affilato, sì da agevolare il taglio di torte e crostate.
    • Deve essere posizionata:
      • Parallela al coltello da dessert.
      • Con la punta verso l’alto.
      • Manico a sinistra.

Accanto a queste forchette, ce ne sono altre che hanno un uso specifico:

    • forchetta-per-lumacheforchetta per lumache: piccola, a due rebbi incurvati e corti;
      forchetta per astice o aragosta
      : sottile e di forma piuttosto allungata, con due rebbi molto corti e ad angolo;     forchette-astice-e-aragosta
    • forchetta-da-ostricaforchetta per ostriche: piccola, a forma di cucchiaio terminante con quattro corti rebbi;
  • forchetta per fonduta: dal manico lungo con impugnatura termica e tre rebbi corti; i rebbi diventano due per la fondue bourguignonne o chinoise.forchetta-per-fonduta

 

(Fonte: Accademia Italiana del Galateo – Immagine dal web)
Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

PINTEREST

Clicca sull'immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: