ARCHIVIO

Parliamo di …

Questa categoria contiene 64 articoli

In Viaggio … Agriturismo “Il Leccione”

Immerso nel verde della campagna vicino a Monte Antico (GR) c’è un posto da sogno, un agriturismo che vale la pena visitare. Anzi, se volete un consiglio, fermatevi anche per un fine settimana. Prenotate per tempo, perché chi già lo ha conosciuto, torna spesso a riposare tra i suoni della natura, a “Il Leccione.

 

Potrete dormire in un ambiente curato, rustico e grande.

 

La prima colazione è un piacere per il palato e vi metterà in pace con il mondo per il resto della giornata: i prodotti sono “fatti in casa”, dolci dal sapore antico  e  marmellate preparate con la frutta raccolta nella tenuta.

 

A “Il Leccione” troverete anche di che deliziarvi con la loro produzione di vino (Montecucco DOC) e olio, nonché una grappa ottenuta dalle vinacce, affidate alla sapiente lavorazione artigianale della “Nannoni Grappe”

L’attività per cui si distingue “Il Leccione” è l’allevamento di cavalli destinati al salto ad ostacoli. Bellissimi animali nati e cresciuti nelle stalle della tenuta e allenati nella pace di quel posto, prima di presentarsi ai Concorsi più importanti in Italia e all’estero.

 

Ma è anche un ottimo posto da cui partire per affrontare escursioni a piedi o in bicicletta e, per chi vuole godersi il relax del posto, si può anche richiedere di partecipare ai corsi di cucina, organizzati in loco.

Molto vicina alle Terme di Petriolo, alle quali si può accedere usufruendo degli sconti riservati agli ospiti de “Il Leccione”, si trova a meno di 50 km da Siena e a 40 km dalla costa maremmana.

Vi riporto qui sotto la scheda contatti e, mi raccomando, provate a riservarvi un fine settimana di tranquillità!

CONTATTI

Az. Agr. Il Leccione
58045 Monte Antico (GR)
Tel 0564 991015
cell. 3450510572

sito web – http://www.aziendaagricolailleccione.it/

info@aziendaagricolailleccione.it

 

(Fonte immagini: “Letsgous” – “booking.com”)

Annunci

PARLIAMO DI … GALATEO DI NATALE

bon-ton-1

 

Oggi voglio parlarvi di quelle poche, ma precise, regolette che potrebbero permettervi di superare brillantemente le Feste, quella di Natale in particolare.

Le riunioni con i parenti sono la croce e la delizia di queste giornate, lo sappiamo tutti. Cerchiamo di essere tolleranti e, soprattutto, di goderci queste riunioni con serenità, cercando di evitare le tensioni.

L‘invito è personale e l’ospite non dovrebbe presentarsi con persone non attese e non annunciate.

E’ bene presentarsi con un minimo di anticipo rispetto all’ora fissata per il pranzo, per rispetto ai padroni di casa e agli altri ospiti.

Ricordatevi che se siete ospiti è buona regola evitare di presentarsi a mani vuote. Una pianta, un gioco da tavolo per divertirsi dopo il pranzo o la cena, un centrotavola in tema natalizio, un cesto di prodotti dolci o salati, una bottiglia di liquore, possono essere dei pensieri graditi e opportuni, secondo il Galateo

Non portare mai fiori, vino (a meno che non vi venga espressamente richiesto), paste o dolci da consumare subito.

Il menù deve tenere conto delle esigenze di tutti gli ospiti, delle loro scelte alimentari e qualche piatto appositamente preparato per chi, eventualmente, avesse bisogno di seguire una dieta per motivi di salute.

Gli aperitivi devono essere serviti offrendo direttamente il bicchiere all’ospite, senza usare il vassoio, che potrà servire, invece, al momento di portare via i bicchieri usati. E’ buona norma preparare anche cocktail o bevande analcoliche.

Posto a tavola: spetta alla padrona di casa fissare i posti, cercando di non separare le coppie e non creare gruppi separati tra donne e uomini. Sarà la stessa padrona di casa a sedersi per prima, seguita dalle altre donne e, in ultimo, dagli uomini.

Conversazione: meglio evitare domande troppo personali, ma anche la politica o la religione. Evitare, insomma, tutti quegli argomenti che potrebbero provocare tensioni e litigi. Questo spetta tanto a chi invita quanto a chi sia invitato.

 

I regali, per tradizione, si scambiano alla fine della cena. La tavola deve essere sparecchiata, ma la tovaglia ed eventuali bevande da fine pasto possono essere lasciate. Sarebbe opportuno fare in modo che ogni invitato abbia un piccolo regalo. Non esagerate con l’importanza del regalo, per non mettere in imbarazzo i presenti. I regali importanti potranno essere scambiati in separata sede.

 

In viaggio … Santuario della Corona a Caprino Veronese (VR)

A Spiazzi, in provincia di Verona, si trova il Santuario della Corona, un luogo sacro che unisce in sé il silenzio, necessario alla preghiera e alla ricerca della tranquillità interiore, alla meraviglia della natura.

Un Santuario costruito a oltre 700 metri di altezza sul monte Baldo, che si affaccia a strapiombo sulla vallata attraversata dal fiume Adige.

L’impianto del Santuario risale al Medioevo e vanta una storia veramente ricca di eventi e di interventi architettonici.

Per un tour virtuale vi segnalo questo indirizzo http://www.madonnadellacorona.it/tour-virtuale/, ma se ne avete l’occasione una visita è consigliata. Questo è l’indirizzo per conoscere i giorni e gli orari di accesso al Santuario http://www.madonnadellacorona.it/.

Buona gita!

Santuario Madonna della Corona (VR)

Phil Collins Against All Odds

George Michael – Jesus To A Child

PINTEREST

Clicca sull'immagine

Articoli Recenti

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: