insalate e condimenti

Evitate di mettere l’olio prima dell’aceto e del sale. Infatti forma una pellicola impermeabile che funziona da isolante fra la vostra insalata e gli altri aromi.

Per rendere nuova e appetitosa l’insalata di radicchio aggiungete fettine di arancia, dopo averla condita con sale e olio.

Ve la sentite di provare una specialità parigina? Insalata di crisantemi. Sfogliate dei grossi crisantemi gialli o bianchi, scottateli in acqua bollente, sgocciolateli ed asciugateli. Trasferite i petali in un’insalatiera e conditeli con olio, succo di limone, sale e un pizzichino di pepe.

Un consiglio dagli Uliveti del Garda: se avete la fortuna di custodire in cantina del buon olio d’oliva e volete conservarlo a lungo senza il timore che assorba odori sgradevoli, aggiungetevi della grappa, in misura di mezzo bicchiere ogni cinque litri.

Se il vostro aceto è “insipido” ponetelo nel frigorifero in un recipiente con un’apertura larga. Portate la temperatura al freddo massimo e, dopo circa un’ora, togliete il ghiaccio che si sarà formato in superficie. Volendo potete ripetere l’operazione. Eliminerete così tutta la parte acquosa contenuta nell’aceto.

Anche l’aceto può essere raddolcito, quando è troppo forte. Vi si immerge per tutta una notte una bella mela, sana e sbucciata. Vedrete che al mattino il liquido risulterà migliore e corretto a puntino.

Se l’aceto scuro non vi piace più, non è un problema. Versate 25 grammi di latte in ogni litro di aceto che avete intenzione di schiarire e lasciate riposare per pochi giorni, quindi filtrare con cura.

Il burro lasciato per troppo tempo in frigorifero prende un certo odorino di vecchio, non proprio gradevole. Allora fatelo sciogliere in un pentolino con alcune foglioline di salvia, poi versatelo in un recipiente di vetro e rimettetelo in frigo.

Prepariamo la polvere di limone: si toglie da limoni già utilizzati la parte gialla e la si taglia a listerelle. Queste si dispongono su carta d’alluminio e si fanno seccare pian piano nel forno. Quindi si tagliano e si macinano finemente, anche ne frullatore.. A quel punto è pronta per essere usata in cucina. Conservare in vasetti di vetro.

Quando è la stagione del basilico più bello, prepariamo l’olio al basilico. Riempite un grande barattolo a tenuta con olio extra vergine. Immergetevi cinque rametti di basilico, ben lavato e asciuttissimi, uno spicchio di aglio tagliato in due pezzi. Lasciate riposare due mesi prima di consumarlo.

Per conservare il basilico per l’inverno coprite con uno strato di sale grosso il fondo di un vasetto di vetro. Mettetevi uno strato di foglie di basilico e ricoprite ancora con il sale. Continuate fino ad aver riempito il vasetto. Al momento di usarlo sciacquate le foglie.

Conoscente l’olio “santo” teramano? E’ l’olio in cui si lasciano macerare uno o due peperoncini rossi freschi, a pezzi, finché si amalgamano.

Se non vi piace trovare l’aglio nelle pietanze, infilate gli spicchi necessari in un o stuzzicadenti da unire ai vari condimenti. A fine cottura sarà facile individuarlo ed eliminarlo, lasciando nella pietanze solo l’odore.

Se avete qualche avanzo di prezzemolo tritato, mescolatelo a sale fino e sistematelo in un vasettino. In frigo durerà ancora due settimane e anche più.

Un tappo di sughero messo nell’acqua del vostro mazzetto di prezzemolo lo manterrà verdissimo e profumato più a lungo.

Il sale di sedano si prepara facendo seccare e polverizzando le foglie di sedano e mescolandole poi con un’uguale quantità di sale.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: