La zucca, un tesoro dell’autunno

La zucca è l’alimento autunnale per eccellenza ed ha numerose proprietà.

La zucca è un alimento che può essere adottato senza problemi nelle diete ipocaloriche e in quelle per diabetici. Infatti, grazie al bassissimo contenuto di glucidi e lipidi, ma con elevate percentuali di fibre, vitamine e sali minerali, per ogni 100 grammi di zucca abbiamo un apporto di sole 26 kcal circa.

La zucca è costituita per circa il 90% da acqua.

I vantaggi che l’introduzione della zucca nella dieta apporta sono molteplici. Il potassio e l’acqua favoriscono la diuresi. Aiuta a prevenire le patologie cardiovascolari. Contiene betacarotene che è un antiossidante, attivo contro i radicali liberi che rallentano l’invecchiamento cellulare. Inoltre, la zucca è ricca di Omega-3, utile per la riduzione di colesterolo e trigliceridi e per mantenere bassa la pressione. Inoltre le fibre contenute nella zucca sono un beneficio per il corretto funzionamento dell’intestino; mantengono a lungo  il senso della sazietà. La zucca contiene anche il magnesio che aiuta a superare il disagio dell’insonnia e dell’ansia.

La cucurbitina, un amminoacido che si trova nei semi della zucca, ha proprietà vermifughe e antiparassitarie e si è rivelata essere molto utile nel combattere i disturbi delle vie urinarie.

Nella  polpa della zucca si trovano vitamine che fanno anche molto bene alla pelle. Difatti di preparano facili, ma efficaci maschere e creme, anche casalinghe da applicare sul corpo, sui capelli e sulle unghie.

 

La Vigilia di Natale – Idee per i menù – Primi piatti

La Vigilia di Natale

 

 

Idee per il menù della Vigilia

Sempre seguendo la nostra abitudine che predilige le ricette veloci per aiutarci nella nostre giornate piene di impegni, cominciamo con i piatti che si preparano con prodotti facilmente reperibili in qualsiasi supermercato.

Il tempo per la loro realizzazione è limitato, ma ci saranno anche preparazioni che richiedono qualche minuto in più del solito, sperando di poter avere del tempo libero durante le vacanze per poter curare preparazioni complesse.

Primi Piatti

Gnocchi alla parigina

Ingredienti

4 dl di acqua

100 gr di burro

200 gr di farina

125 gr parmigiano grattugiato

5 uova

400 gr di besciamella

100 gr di panna fresca

15 gr di tartufo bianco

timo, sale, pepe

Preparazione

Portate a ebollizione 4 dl di acqua con 100 gr di burro, salate, versate 200 gr di farina e mescolate finché il composto sarà liscio e si staccherà dalle pareti del recipiente. Togliete dal fuoco, unite 100 gr di parmigiano grattugiato e del timo tritato; appena il composto si sarà intiepidito, incorporate 5 uovo, una alla volta.

Nel frattempo preparate 400 gr circa di besciamella , quando è pronta unitevi 25 gr di parmigiano, 100 gr di panna fresca, 15 gr di tartufo bianco grattugiato e un pizzico di sale e pepe.

Portate ad ebollizione abbondante acqua salata; trasferite il composto in una tasca da pasticciere con una bocchetta larga e liscia, strizzate la tasca e fate cadere nell’acqua il composto tagliandolo con un coltello ogni 2 cm.

Cuocete gli gnocchetti finché verranno a galla , poi scolateli con una schiumarola e sistemateli in una pirofila imburrata condendoli con la besciamella.

Spolverizzate con il parmigiano e ponete la pirofila in formo già caldo a 200°  per circa 20 minuti.

Sfornate la pirofila e distribuite sugli gnocchi altro tartufo a lamelle.


Risotto con la pescatrice

Ingredienti per 4 persone

320 gr di riso Carnaroli

300 gr di pescatrice

un cucchiaino di stimmi di zafferano

100 gr di verdure miste (carote, cipolle, sedano) per soffritto

qualche rametto di crescione

brodo vegetale

spumante brut

100 gr di burro

sale e pepe

Preparazione

Un’ora prima di preparare il risotto, pulite e lavate le foglie di crescione e passatele al mixer con 50 gr di burro morbido, sale e pepe. Mettete la crema ottenuta su un pezzetto di carta da forno, datele la forma di un piccolo panetto avvolgetelo e mettetelo in frigorifero.

Fate fondere il restante burro in una casseruola, unite le verdure del soffritto, lasciatele appassire, poi aggiungete la pescatrice tagliata a dadi e il riso: fate insaporire qualche istante, bagnate con uno spruzzo di spumante e lasciatelo evaporare.

Versate un paio di mestoli di brodo, portate a ebollizione , abbassate la fiamma e portate a cottura il riso, unendo man mano il brodo necessario.  Dieci minuti prima di togliere il riso dal fuoco, unite gli stimmi di zafferano e mescolate bene.

Con l’apposito utensile ricavate dei riccioli di burro al crescione e immergeteli in acqua ghiacciata. Distribuite il risotto nei piatti e guarnitelo con i riccioli di burro e crescione fresco.

Le nocciole, un tocco sfizioso in cucina

Date la preferenza ai frutti di recente raccolta. Sceglieteli pesanti (hanno il seme più grosso), con guscio integro, liscio, relativamente tenero ed elastico: quelli troppo duri, di solito, sono vecchi o sono stati staccati dalle piante da più di un anno.

Come si conservano

Naturalmente protette dal loro guscio, le nocciole si mantengono fragranti a lungo, anche 6 mesi: basta riporle in sacchetti di carta o di tela in luogo fresco e asciutto. Una volta sgusciate, potete tenerle un paio di settimane in un vasetto di vetro ben chiuso; dopodiché sono meno croccanti è diventano “oleose”. Se le fate tostare in forno, magari cosparse con un pizzico di sale e le chiudete in vasi ermetici, resistono anche 3-4 settimane.

In cucina

Oltre agli usi di pasticceria, le nocciole sono un ottimo ingrediente per piatti salati. Al naturale o tostate, tritate più o meno fini, si aggiungono a insalate, al fondo di cottura di pollame o cacciagione, alle fare per carni e pesci e all’impanatura delle cotolette.

La pellicina

Per togliere con facilità la pellicina che ricopre il seme, tostate le nocciole in forno e strofinatele, ancora calde, fra le mani.

 

Lo SCRUB in cucina

 

Scrub-dolce_0

Sempre seguendo il principio “non ho tempo, ma non rinuncio”, oggi proviamo a preparare uno scrub.

Lo facciamo nella nostra cucina e seguiamo le “ricette” che la rivista “La cucina italiana” ci presenta.

Perché in cucina possiamo anche preparare prodotti di bellezza. Andiamo a curiosare!

 

5 IDEE PER LO SCRUB HOMEMADE

 

In preparazione per la primavera, proviamoli!

 

 

(Fonte immagine: Misura.it)