RICETTE – POMODORI RIPIENI AI TRE FORMAGGI

POMODORI RIPIENI AI TRE FORMAGGI

pomodori-ripieni-ai-3-formaggi

INGREDIENTI per 4 persone:

8 pomodori,
2 uova,
30 g di parmigiano grattugiato,
100 g di ricotta,
50 g di stracchino,
qualche foglia di basilico tritata,
sale,
pepe.
PREPARAZIONE
Lavate i pomodori, tagliate la calotta superiore e svuotateli delicatamente.
Salateli all’interno, e appoggiateli capovolti in un colapasta a perdere l’acqua in eccesso.
Scaldate il forno a 200°.
Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma. In una terrina sbattete i tuorli con una frusta. Aggiungete la ricotta, lo stracchino, il parmigiano e il basilico. Aggiustate di sale, pepate e incorporate gli albumi mescolando delicatamente con un cucchiaio per non smontarli.
Rivestite una teglia con carta forno.
Farcite i pomodori con il composto a base di formaggio, infornate e fate cuocere per quindici minuti.
Togliete dal forno, coprite ciascun pomodoro con la propria calotta e portate in tavola.

 

(Immagine: Tigros)

SFORMATINI DELICATI DI TACCHINO

sformatini-delicati-di-tacchino-480x360

INGREDIENTI per 6 persone

200 gr fesa di tacchino

2,5 dl di panna fresca

2,5 dl di latte

50 gr parmigiano reggiano grattugiato

3 tuorli + 2 uova intere

1 mela rossa

1 pomodoro

1 rametto di timo

50 gr di nocciole sgusciate

noce moscata

1 bicchierino di liquore tipo cognac o brandy

burro

sale e pepe

PREPARAZIONE
Preparare il composto tritando finemente la fesa di tacchino al mixer. Aggiungere la panna, le uova, il latte, il parmigiano reggiano grattugiato, sale, pepe e noce moscata, frullando ancora fino ad ottenere un composto omogeneo.

Suddividere il composto ottenuto negli stampini imburrati, livellando la superficie e battendoli delicatamente sul piano di lavoro, per eliminare l’aria che creerebbe spazi vuoti. Scaldare il forno a 170° C. Disporre gli stampini in una larga teglia e riempirla di acqua bollente fino a metà altezza dei contenitori. Infornare gli stampini e cuocerli a bagnomaria per circa 30 minuti, finché saranno rassodati e leggermente dorati in superficie, verificando la cottura con uno stecchino.

Lavare la mela e il pomodoro e asciugarli. Dividere il pomodoro a metà, eliminando i semi, l’acqua di vegetazione e riducendo la polpa a dadini. Affettare sottilmente la mela, senza sbucciarla. Sciogliere 2 cucchiai di burro in una padella antiaderente, rosolare le fette di mela 1 minuto per parte. Bagnare con il liquore e lasciare evaporare. Unire le nocciole tritate e il timo pulito. Abbassare la fiamma e cuocere per circa 2 minuti, lasciando le fette di mela croccanti. Suddividere la mela in piattini individuali, aggiungere gli sformatini caldi o tiepidi. Completare con i pomodori e qualche fogliolina di timo.

CONSIGLI E VARIAZIONI

– Questi sformatini possono essere preparati anche sostituendo la fesa di taccino con la stessa quantità di petto di pollo o di fesa di vitella o lonza di maiale oppure, addirittura, un mix di queste carni.

– Le mele più indicate per questa ricetta sono principalmente quelle con la buccia rossa, tipo Stark o Delicious, ma possono essere usate anche mele verdi tipo Granny Smith dal sapore acidulo o le più dolci renette.

– Questi sformatini possono essere preparati anche il giorno prima e riposti in frigorifero, ben sigillati. Al momento di utilizzarli passarli in forno già caldo a 170° C per circa 10 minuti prima di servirli. Cuocere le fette di mela solo al momento di servire.

– Si può anche frullare la mela con il fondo di cottura e servire la salsina a parte.

Fonte: immagine “DonnaModerna”

testo: “Cucina No Problem”