PRIMI PIATTI – Gnocchetti di zucca alla cannella

Un primo piatto con un profumo e un sapore particolare come’è quello della cannella. Vale la pena perdere un po’ di tempo per preparare gli gnocchi.

Immagine – “Donna Moderna”

Ingredienti per 4 persone:

500 g di polpa di zucca 
100 g di patate 
130 g di farina 
un albume 
2 porri 
un bastoncino di cannella 
2 cucchiai di aceto balsamico 
30 g di parmigiano a scaglie 
30 g di burro 
sale 

Preparazione:

1 Affettate la zucca e cuocetela in forno già caldo a 200 ° per 20 minuti o fino a quando sarà morbida. Intanto, lessate le patate in acqua bollente salata per circa 30 minuti, scolatele e sbucciatele. Passate patate e zucca allo schiacciapatate raccogliendo il purè sulla spianatoia e impastatelo con 100 g di farina, una presa di sale e l’albume.

Formate lunghi cilindri del diametro di circa 2 cm, tagliateli a pezzetti ricavando tanti gnocchetti e passateli in un velo di farina. 

Pulite i porri, affettateli e fateli rosolare in una padella con il burro e la cannella per 5 minuti. Salate, unite un mestolo di  acqua tiepida e spegnete il fuoco.

Cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata; quando saliranno in superficie, scolateli e trasferiteli nella padella con i porri.  Accendete di nuovo il fuoco, unite l’aceto, lasciate insaporire il tutto per un paio di minuti e completate la preparazione con il parmigiano a scaglie. Lasciate sul fuoco ancora qualche minuto e servite.

La Vigilia di Natale – Idee per i menù – Primi piatti

La Vigilia di Natale

 

 

Idee per il menù della Vigilia

Sempre seguendo la nostra abitudine che predilige le ricette veloci per aiutarci nella nostre giornate piene di impegni, cominciamo con i piatti che si preparano con prodotti facilmente reperibili in qualsiasi supermercato.

Il tempo per la loro realizzazione è limitato, ma ci saranno anche preparazioni che richiedono qualche minuto in più del solito, sperando di poter avere del tempo libero durante le vacanze per poter curare preparazioni complesse.

Primi Piatti

Gnocchi alla parigina

Ingredienti

4 dl di acqua

100 gr di burro

200 gr di farina

125 gr parmigiano grattugiato

5 uova

400 gr di besciamella

100 gr di panna fresca

15 gr di tartufo bianco

timo, sale, pepe

Preparazione

Portate a ebollizione 4 dl di acqua con 100 gr di burro, salate, versate 200 gr di farina e mescolate finché il composto sarà liscio e si staccherà dalle pareti del recipiente. Togliete dal fuoco, unite 100 gr di parmigiano grattugiato e del timo tritato; appena il composto si sarà intiepidito, incorporate 5 uovo, una alla volta.

Nel frattempo preparate 400 gr circa di besciamella , quando è pronta unitevi 25 gr di parmigiano, 100 gr di panna fresca, 15 gr di tartufo bianco grattugiato e un pizzico di sale e pepe.

Portate ad ebollizione abbondante acqua salata; trasferite il composto in una tasca da pasticciere con una bocchetta larga e liscia, strizzate la tasca e fate cadere nell’acqua il composto tagliandolo con un coltello ogni 2 cm.

Cuocete gli gnocchetti finché verranno a galla , poi scolateli con una schiumarola e sistemateli in una pirofila imburrata condendoli con la besciamella.

Spolverizzate con il parmigiano e ponete la pirofila in formo già caldo a 200°  per circa 20 minuti.

Sfornate la pirofila e distribuite sugli gnocchi altro tartufo a lamelle.


Risotto con la pescatrice

Ingredienti per 4 persone

320 gr di riso Carnaroli

300 gr di pescatrice

un cucchiaino di stimmi di zafferano

100 gr di verdure miste (carote, cipolle, sedano) per soffritto

qualche rametto di crescione

brodo vegetale

spumante brut

100 gr di burro

sale e pepe

Preparazione

Un’ora prima di preparare il risotto, pulite e lavate le foglie di crescione e passatele al mixer con 50 gr di burro morbido, sale e pepe. Mettete la crema ottenuta su un pezzetto di carta da forno, datele la forma di un piccolo panetto avvolgetelo e mettetelo in frigorifero.

Fate fondere il restante burro in una casseruola, unite le verdure del soffritto, lasciatele appassire, poi aggiungete la pescatrice tagliata a dadi e il riso: fate insaporire qualche istante, bagnate con uno spruzzo di spumante e lasciatelo evaporare.

Versate un paio di mestoli di brodo, portate a ebollizione , abbassate la fiamma e portate a cottura il riso, unendo man mano il brodo necessario.  Dieci minuti prima di togliere il riso dal fuoco, unite gli stimmi di zafferano e mescolate bene.

Con l’apposito utensile ricavate dei riccioli di burro al crescione e immergeteli in acqua ghiacciata. Distribuite il risotto nei piatti e guarnitelo con i riccioli di burro e crescione fresco.