ARCHIVIO

mandorle

Questo tag è associato a 6 articoli.

Formaggio – Ricette antipasti

 

TARTINE ALLA CAMPAGNOLA

Ingredienti per 4 persone:

Pancarrè

5 formaggi caprini

Tonno sott’olio (sgocciolato)

12 olive vordi o nere a piacimento

Sale

4 peperoncini sott’aceto

Cipolline

Preparazione:

In una ciotola lavorate a lungo i caprini fino a ridurli a una morbida crema. Amalgamatevi le olive verdi tagliate a filetti, i peperoncini tritati e il tonno sminuzzato. Regolate di sale. Spalmate le fette di pancarrè tagliato a dischetti con il composto e decoratele in superficie con le cipolline.


TARTINE ALLA GRAPPA CON LE PERE

Ingredienti per 4 persone:

Pancarrè

200 gr mascarpone

3 formaggini Petit-Suisse

2 fettine formaggio Fontina

1 pera

1 cucchiaio di grappa

1 limone

Preparazione:

In una ciotola lavorate il mascarpone con i petit-suisse fino a d ottenere un composto omogeneo e spumoso.Spruzzatelo con la grappa. Sbucciate e dividete la pera a spicchi, tagliate ognuno di questi a metà, spruzzateli con il succo di limone. Tagliate ogni fetta di fontina in quattro triangolini e il pancarrè a quadratini. Spalmate il pane con la crema di mascarpone  e poi decorateli con uno spicchio di pera e un triangolo di fontina.


TARTINE AL FORMAGGIO

Ingredienti per 8 persone:

300 gr farina

250 gr  ricotta fresca

75 gr burro

250 gr formaggio cremoso

100 gr mascarpone

1 cucchiaio erba cipollina tagliuzzata

1 cetriolino sott’aceto

1 cucchiaio nocciole sgusciate

1 cucchiaio lievito per torte salate

sale – pepe

Preparazione:

Lavorate la farina con il lievito, la ricotta, il burro a dadini, una presa di sale e, se necessario, 1-2 cucchiai di acqua fredda, fino ad ottenre un impasto omogeneo che farete riposare per 30 minuti, avvolto in un foglio di pellicola.  Stendete la pasta allo spessore di 1/2 cm e ritagliatela a triangoli, che cuocerete in forno caldo a 200° per 20 minuti, dopo averli punzecchiati con una forchetta. Lavorate il formaggio con il mascarpone, il cetriolo tritato, l’erba cipollina, sale e pepe a piacere. Stendete il composto sui triangoli di pasta, completate con le nocciole pestate e servite.

Per fare più in fretta, sostituite la base di pasta con pane scuro leggermente tostato.


CANAPE’ AL FORMAGGIO CAMEMBERT

Ingredienti per 4 persone:

150 gr formaggio Camembert

100 gr di burro

4 fettine di pancarrè

1 banana

1/2 limone (succo)

20 bastoncini di mandorle abbrustolite

16 spicchi di mandarino

18 ciliegine mostarda

Preparazione:

Togliete al Camembert, con delicatezza, la “muffa”. Poi passate il formaggio attraverso un passatutto  e lavoratelo con il burro per ottenere un impasto liscio e consistente. Tostate leggermente le fette di pancarrè, eliminate loro la crosta e tagliatele a metà. Spalmatele con l’impasto di formaggio e burro. Sbucciate la banana e tagliatela a fette piuttosto spesse: spruzzatele con il succo di limne e disponetele sulle fette di pane. Decorate con bastoncini di mandorle abbrustolite, ciliegine di mostarda e spicchi di mandarini.

Parliamo di … GALATEO

dolci-alzatine

GALATEO DEI DOLCI

Le regole che riguardano i dolci non sono molte, ma semplici.

– Prima di servire il dessert, liberate la tavola da piatti, pane e relative briciole con apposite spatoline e distribuite piatti e posatine apposite.

Le torte si servono su piatti di porcellana o di metallo che si possono ricoprire, prima di appoggiarvi il dolce, con un centrino di carta lavorata a pizzo. Si tagliano in presenza degli ospiti, usando un coltello seghettato in caso di torta friabile e le fette si depositano nei singoli piattini servendosi dell’apposita paletta; si mangiano poi usando sia forchetta e coltellino, o la speciale forchettina munita di bordo tagliente.

I pasticcini si dispongono in bell’ordine sul piatto da portata, non alla rinfusa ma divisi per qualità, così che l’ospite sia facilitato nella scelta; questi li prenderà con le dita dal piatto di portata insieme al loro pirottino se c’è, li deporrà nel proprio piatto e, dopo averli liberati dalla carta, li mangerà in un solo boccone, a meno che non abbiano misura troppo grande. Una certa prudenza va usata con i dolcetti ripieni di crema o di liquore, poiché è facile che l’interno fuoriesca.

– Pasticcini e mignon si possono servire direttamente su eleganti alzatine, perfette anche per cioccolatini, gelatine, cupcakes.

– Se i dolci ripieni di frutta contengono noccioli o semi, questi si raccolgono poi nella mano e si depositano quindi sul piattino, secondo il principio sempre valido che ciò che si porta alla bocca con le mani deve ritornare nel piatto attraverso le mani stesse.

– Presentate i dolci al cucchiaio o le macedonie in grandi coppe coordinate a piccole coppette poste sui piatti dei commensali. Vale anche per il gelato, ricoperto magari da scaglie di mandorle, cioccolato fuso o frutti di bosco.

– Si ricordi che un dolce non deve mai mancare nella composizione di un menù di un certo impegno. Il dolce, che sarà generalmente una torta, sostituibile con un gelato, si serve dopo il formaggio e prima della frutta. I pasticcini invece sono più adatti per il tè o per le riunioni dopo pranzo, serviti insieme al caffè e ai liquori.

– Abbinate al dessert qualcosa di dolce da bere: spumante, passito o moscato, con calici adeguati.

(Fonte testo: web – Fonte immagine   a Thai Pianist)

Bocconcini di uva al formaggio e pistacchi

uva-formaggio-pistacchiIngredienti

Uva bianca acini grossi, dolci e croccanti 16

Granella di pistacchi 80 g

Gorgonzola dolce 80 g

Formaggio fresco spalmabile 80 g

Preparazione

Preparate i bocconcini di uva al formaggio e pistacchi staccando tutti gli acini d’uva dai rametti scegliendo, possibilmente, quelli più grossi e croccanti, dopodiché metteteli in una colapasta e sciacquateli, scolateli e infine lasciateli asciugare su un tovagliolo pulito poggiato su un vassoietto.

Lavorate per poco tempo con una spatola per ottenere una crema liscia ed omogenea. Cercate di non riscaldare troppo il composto poiché potreste ottenere una crema troppo liquida, in quel caso allora rimettete la crema in frigo per 10 – 15 minuti.

Intanto occupatevi della granella di pistacchi che verserete in una padella antiaderente per 3-4 minuti a fiamma media, facendo attenzione che non brucino perché diventerebbero amari. Una volta tostati i pistacchi teneteli in un recipiente così da freddarsi; nel frattempo immergete l’uva nella crema di formaggio avendo cura che quest’ultimo ricopra per bene ogni acino.

Dopo aver ricoperto con il formaggio, trasferite gli acini nel recipiente con la granella e fate aderire per bene i pistacchi (, poi adagiate su un piccolo vassoio e continuate così fin quando non avrete ottenuto tutti i vostri bocconcini che andranno in frigorifero per un paio d’ore prima di essere serviti.

Conservazione

Potete conservare i bocconcini in frigorifero, tenendoli coperti con della pellicola.

Consiglio

Provate anche altri nuovi mix di sapori. Per esempio con un gorgonzola piccante oppure con una granella di nocciole, di noci o di mandorle. Se poi volete veramente stupire gli ospiti provate a mescolare insieme due tipi di granella!

(Fonte: Giallo Zafferano)

ROCCOCO’ RUSTICI

roccoco-dolci-natalizi

INGREDIENTI

1 Kg di farina

750 gr di zucchero

500 gr di mandorle dolci

100 gr di cedro candito

250 gr di acqua

3 bicchierini di liquore Strega

la buccia grattugiata di un’arancia

3 bustine di vanillina

2 cucchiai di cannella

4 gr di ammoniaca per dolci

PREPARAZIONE

In una ciotola versare tutti gli ingredienti e impastarli fino a quando diventino un composto omogeneo.

Formare delle palline di media grandezza, poi, aiutandosi con la farina, dare la forma di una ciambellina con un foro centrale molto largo, disporle su una teglia imburrata, spennellarle con una bagna fatta con acqua, liquore Strega e zucchero. Infornare a 180° per 45 minuti circa. Se magiati ancora caldi hanno consistenza morbida, freddi, invece, sono più croccanti.

Fonte: testo reperito sul web
immagine da Pinterest

PINTEREST

Clicca sull'immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: