ARCHIVIO

patate

Questo tag è associato a 5 articoli.

RICETTE – Seppie con patate

Seppie con patate

Questa preparazione può essere indicata sia come antipasto che come secondo piatto.

 

Ingredienti per 4 persone

1 kg di seppie

5 cucchiai di olio extravergine d’oliva

1 cipolla

1 peperoncino verde

500 gr di patate

aceto di vino

prezzemolo

sale e pepe

Preparazione

Pulite le seppie e tagliatele a listarelle. Fate rosolare in una padella con 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva un cipolla tritata e un peperoncino verde a cubettini. Unite le seppie e, dopo qualche minuto, le patate tagliate a pezzi.

Spruzzate tutto con aceto di vino e fatelo evaporare.

Coprite il recipiente e cuocete per 45 minuti, finché le seppie saranno tenere. Salate e pepate, spolverizzate con abbondante prezzemolo tritato e servite.

(Immagine da petitchef.it)

PRIMI PIATTI – Gnocchetti di zucca alla cannella

Un primo piatto con un profumo e un sapore particolare come’è quello della cannella. Vale la pena perdere un po’ di tempo per preparare gli gnocchi.

Immagine – “Donna Moderna”

Ingredienti per 4 persone:

500 g di polpa di zucca 
100 g di patate 
130 g di farina 
un albume 
2 porri 
un bastoncino di cannella 
2 cucchiai di aceto balsamico 
30 g di parmigiano a scaglie 
30 g di burro 
sale 

 

 

 

 

Preparazione:

1 Affettate la zucca e cuocetela in forno già caldo a 200 ° per 20 minuti o fino a quando sarà morbida. Intanto, lessate le patate in acqua bollente salata per circa 30 minuti, scolatele e sbucciatele. Passate patate e zucca allo schiacciapatate raccogliendo il purè sulla spianatoia e impastatelo con 100 g di farina, una presa di sale e l’albume.

Formate lunghi cilindri del diametro di circa 2 cm, tagliateli a pezzetti ricavando tanti gnocchetti e passateli in un velo di farina. 

Pulite i porri, affettateli e fateli rosolare in una padella con il burro e la cannella per 5 minuti. Salate, unite un mestolo di  acqua tiepida e spegnete il fuoco.

Cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata; quando saliranno in superficie, scolateli e trasferiteli nella padella con i porri.  Accendete di nuovo il fuoco, unite l’aceto, lasciate insaporire il tutto per un paio di minuti e completate la preparazione con il parmigiano a scaglie. Lasciate sul fuoco ancora qualche minuto e servite.

 

 

PARLIAMO DI … Galateo

IL COLTELLO

Posto d’eccezione a tavola è destinato al coltello che, come benissimo sappiamo tutti, è posto a destra del piatto e dopo di esso verso l’esterno si posiziona il cucchiaio. Ricordiamo che la lama va rivolta sempre verso l’interno e non verso l’esterno.

Il coltello rappresenta “l’utensile” più arcaico, infatti è utilizzato già in epoca primitiva e la sua evoluzione va di pari passo con l’affinamento delle arti di lavorazione del metallo.

I coltelli sono di varie tipologie ma sicuramente dobbiamo ricordare che per la frutta e per il pesce è necessario apparecchiare la tavola prevedendo i coltelli adatti. Non c’è bisogno di ricordare che per nessuna ragione è ammesso portare il coltello alla bocca e che deve essere tenuto con la mano destra senza che l’indice oltrepassi il manico e tocchi la lama. 

Non tutti gli alimenti vanno tagliati con il coltello, infatti il suo uso è concesso principalmente, se non esclusivamente, quando viene servita la carne. Non utilizzatelo mai per tagliare le uova, le verdure e le patate, massima attenzione al pesce e al formaggio, mai viene utilizzato il coltello semplice, ma in entrambi i casi si utilizza il proprio coltello. 

Un consiglio: se organizzate un buffet in piedi evitate di servire portate che necessitano l’uso del coltello, può essere scomodo e spiacevole per i vostri invitati. 

In ultimo, un’altra accortezza: è di per sé estremamente maleducato gesticolare, ancor di più se lo si fa a tavola, oltremodo se lo si fa con una posata tra la mani.

(Fonte:  Accademia Italiana del Galateo  Immagine: Made in Design)

BAULETTI CON VERDURE

Un antipasto gustoso e facile da preparare.

bauletti-di-verdure

INGREDIENTI per 4 persone

450 gr di pasta sfoglia

1 uovo

1 porro

225 gr di patate

100 gr di punte di asparagi

2 funghi champignon

1 cucchiaino di succo di limone

1 cucchiaino di timo fresco tritato

40 gr. di burro

sale e pepe

PREPARAZIONE

Stendere la pasta sfoglia e ricavarne 4 quadrati di circa 13 cm di lato, disporli su una placca da forno unta con 10 gr di burro e incidere al centro di ciascun ritaglio di pasta un quadrato di 6 cm di lato. Spennellare la pasta con l’uovo sbattuto e fate dorare e gonfiare i bauletti nel forno già caldo a 200° C per 20 minuti.

Nel frattempo lessare le patate tagliate a dadini, in acqua bollente per 15 minuti. Sbollentare le punte di asparagi per 10 minuti e sgocciolarli bene.

Sfornare i bauletti, tagliare delicatamente i quadrati centrali e tenerli da parte.

Sciogliere il burro rimasto in una padella antiaderente e far soffriggere il porro e i funghi affettati per 2-3 minuti. Aggiungere il succo di limone, il timo, il sale e il pepe e unire le patate e gli asparagi.

Lasciare insaporire, togliere dal fuoco, versare il ripieno nei bauletti, coprire con i quadrati di pasta sfoglia messi da parte e portare in tavola.

Fonte: immagine “La locanda del gusto”
Testo: “Enciclopedia della Cucina Italiana” – Ed. De Agostini

 

PINTEREST

Clicca sull'immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: