ARCHIVIO

zucchero

Questo tag è associato a 8 articoli.

RICETTE – Composta di mele e frutta secca

 

Non lasciatevi spaventare dai tanti ingredienti, tutti reperibili in qualsiasi supermercato, per altro. La ricetta richiede solo 30 minuti per la cottura e poi potrete accantonarla per il periodo di riposo.

Il nostro scopo di cucinare velocemente (ma con gusto) è salvo.

 

Ingredienti per 4 vasetti da 250 ml

4 mele golden

50 gr albicocche secche

50 gr fichi secchi

50 gr gherigli di noce

30 gr uva sultanina

120 gr zucchero

120 gr miele

50 gr scorza di arancia biologica

60 dl vino bianco

2,5 dl aceto di mele

succo di un limone

5 grani di pepe

Preparazione

Lavate le mele, sbucciatele e tagliatele a dadini; tagliate a dadini anche le albicocche e i fichi secchi; spruzzate con il succo di limone.

Sbollentate la scorza d’arancia sbollentata e fatta a pezzetti. Fate bollire per 10 minuti l’aceto di mele, il vino bianco, lo zucchero, il miele e i grani di pepe pestati; aggiungete la frutta preparata, la scorza d’arancia,l’uva sultanina e, dopo 5 minuti, i gherigli di noce. Cuocere per un minuto.

Scolate la frutta conservando lo sciroppo, trasferitela in vasetti di vetro sterilizzati e asciugati con cura, ricopritela con lo sciroppo bollente, chiudete e fate raffreddare.

Lasciate riposare la composta per almeno 2 settimane in un luogo fresco, prima di consumarla. Si conserva per un mese in frigorifero.

E’ un attimo accompagnamento agli arrosti.


UN CONSIGLIO

Una variante per avere una composta ancora più ricca di sapore: dopo aver scolato la frutta a fine cottura, unite 2-3 cucchiai di miele di fiori d’arancio. Mescolate bene, coprite il recipiente e lasciate macerare la frutta per circa 30 minuti prima di metterla nei vasi e versarvi sopra lo sciroppo.

(Fonte testo e immagine: “L’enciclopedia della cucina” – De Agostini Editore)

Bavarese di yogurt agli agrumi

Ingredienti per 4 persone

6 arance non trattate

Mezzo litro di yogurt intero denso

3 limoni non trattati

100 gr di zucchero

20 gr di gelatina in fogli

Qualche foglia fresca di menta per la guarnizione

Preparazione

Lavate e asciugate le arance e i limoni. Con un rigalimoni tagliate a filetti la scorza di un’arancia e di un limone per la decorazione è la scorza di altre 4 arance per lo sciroppo. Spremete sia le arance che i limoni, tenendo i succhi separati.

Per lo sciroppo, cuocete in una casseruola lo zucchero con le scorzette è il succo d’arancia, per 3-4 minuti; lasciate in infusione per 10 minuti e filtrate per eliminare le scorzette.

Ammorbidite la gelatina in acqua fredda, strizzatela, scioglierla nel succo di limone, riscaldato per un minuto in una pentolina e poi lasciate raffreddare il composto ottenuto.

Quando sarà freddo, mescolatelo in una terrina con lo yogurt e lo sciroppo all’arancia, trasferite tutto in uno stampo da budino della capacità di 7 dl e lasciate rapprendere la bavarese in frigo per almeno 4 ore.

Prima di servire immergete lo stampo in una bacinella di acqua calda per 2-3 secondi: la bavarese di staccherà dalle pareti e potrete sformarla con più facilità sul piatto da portata. Infine decoratela con le scorzette tenute da parte e con le foglie di menta.

RICETTE – Caponata di carciofi e sedano

caponata-di-carciofi-e-sedano-725x545

 

INGREDIENTI – 2 spicchi aglio, 1 cucchiaio capperi sott’aceto, 8 carciofi, 1 limone, 1 cucchiaio pinoli, 1 cucchiaio prezzemolo, 1 dl aceto bianco, 4 coste di sedano, pepe, salsa di pomodoro, olio extravergine d’oliva, 100 gr olive verdi, sale, 5 dl vino bianco, poco zucchero, 1 cipolla

PREPARAZIONE
1 Tagliate i carciofi a spicchi, eliminate il fieno e metteteli in acqua acidulata con succo di limone. Togliete foglie e filamenti al sedano e tagliatelo a tronchetti.
2 Tritate la cipolla, fatela stufare in una padella con gli spicchi d’aglio e 4 cucchiai di olio; unite i carciofi scolati e il sedano e cuoceteli a fuoco vivace per 3-4 minuti, o finché cominciano a prendere colore; unite lo zucchero, il vino, l’aceto, una tazza di salsa di pomodoro, i fiori di cappero, i pinoli, sale e pepe e cuocete per 15 minuti, mescolando spesso.
3 Togliete la caponata dal fuoco, cospargetela con il prezzemolo e le olive e lasciatela raffreddare.

Servitela,se vi piace, con crostini di pane.

(Fonte Donnamoderna.com)

CONFETTURA DI CIPOLLE ROSSE DI CERTALDO

confettura-di-cipolle-di-certaldo-4La confettura di cipolle rosse di Certaldo è una confettura dal sapore agrodolce che ben si accompagna ai formaggi, soprattutto se stagionati come il pecorino toscano, e alle carni cotte alla griglia. Preparata con la cipolla rossa di Certaldo, dal sapore intenso e dolciastro, emblema della cittadina toscana che diede i natali al Boccaccio.

Ingredienti 

  • 1 kg di cipolle rosse di Certaldo (Il peso si riferisce alle cipolle una volta mondate)
  • 400 gr di zucchero
  • 4 foglie di alloro
  • 40 ml di aceto balsamico
  • il succo di 1/2 limone
  • un pizzico di sale

Preparazione 

Per prima cosa mondate le cipolle e tagliatele a rondelle. Versate in una pentola le cipolle con lo zucchero. Unite anche l‘aceto balsamico, un pizzico di sale e le foglie d’alloro. Mescolate tutto insieme e lasciate macerare per almeno un’ora.

Trascorso il tempo di riposo ponete la casseruola sul fuoco e portate tutto ad ebollizione. Successivamente abbassate la fiamma e fate cuocere ancora per circa 30 minuti mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Unite quindi il succo di limone e cuocete altri 10 minuti. Trascorso questo tempo la vostra confettura di cipolle avrà raggiunto la giusta consistenza: versate un po’ di confettura su un piattino freddo, se questa scivola lentamente aderendo al piatto rimanendo compatta la confettura è perfetta e pronta. Se invece scivola via e non rimane compatta continuate la cottura per il tempo necessario mescolando col cucchiaio.

Versate la confettura ancora calda nei barattoli di vetro, precedentemente sterilizzati, fino ad un centimetro dal bordo e richiudete i vasetti con i loro coperchi ermetici. Capovolgete i barattoli a testa in giù per circa 5’ minuti per creare il sottovuoto.

Fate quindi raffreddare completamente i vasetti, e riponeteli in un luogo fresco e asciutto, al riparo dal sole.

(Fonte: testo e immagine dal  sito web “Tuscany People”)

PINTEREST

Clicca sull'immagine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: